23 Aprile 2024
Digitale & Co.

FT8, un modo di fare QSO

Introdotto nel l’estate del 2017 , l’FT8 è un nuovo modo di modulazione digitale. Sviluppato dal fisico Joe K1JT, WSJT è l’acronimo di Weak Signal Communication Joe Taylor.

La durata del QSO di 15 secondi, la necessità di poca potenza in trasmissione fanno si di poter realizzare QSO a notevole distanza anche quando la propagazione non è delle migliori.

Il software che permette di utilizzare questa modalità è il WSJT. Esso permette di trasmettere e demodulare l’FT8 oltre i modi JTMS, FSK441, FSK315, ISCAT, JT6M, JT65, and JT4.
Esiste anche l’alternativa WSJT-X che permette, ai più esigenti, di utilizzare i protocolli ottimizzati per l’ EME, metero scatter e lo scattering ionosferico, sia per l’HF che per le bande superiori VHF e UHF. Esso permette l’utilizzo dei modi FT8, JT4, JT9, JT65, QRA64, ISCAT, MSK144, and WSPR. 

Per avere dei QSO di successo, bisogna seguire alcune impostazioni fondamentali. Ricordatevi di non eccedere mai nell’ ALC del vostro trasmettitore: un livello eccessivo in TX creerà odiosi “sblateri” e difficilmente verrete decodificati dagli altri operatori. Quindi lavorate per ottimizzare i livelli audio.
Infine, ma non meno importante, è necessario sincronizzare l’orario del vostro PC. Ci sono alcuni software che potrete utilizzare: Network Time e BKTTimeSync.

Una volta impostato il tutto, non resta che iniziare e augurarvi buoni DX.

Lascia un commento